Fmi: “In Germania crescita debole, ci sono dei rischi”

Pubblicato il 3 Giugno 2013 17:32 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2013 17:32
angela_merkel_germania

Angela Merkel

NEW YORK – La crescita tedesca nel 2013 è prevista debole: ci sono significativi rischi sulle prospettive e per questo sarà importante evitare un ”risanamento eccessivo”. Lo afferma il Fondo monetario internazionale. ”La solidità del sistema bancario è migliorata ma restano debolezze”, si legge in un rapporto.

Il Pil della Germania è previsto crescere dello 0,3% quest’anno con una graduale ripresa alla fine dell’anno condizionata a un’ulteriore e tangibile riduzione dell’incertezza a livello europeo, afferma il Fmi, sottolineando che l’allentamento fiscale ”marginale” di quest’anno è appropriato. ”Le riforme strutturali per aumentare il potenziale di crescita della Germania sono una priorità” mette in evidenza il Fmi, precisando che le riforme al sistema finanziario interno dovrebbero assicurare un’armonizzazione con le iniziative europee e offrire chiarezza sul panorama finanziario emergente.