L’Fmi in aiuto della Grecia con 3,2 miliardi

Pubblicato il 9 Luglio 2011 0:23 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2011 0:23

ROMA – Il Fondo monetario internazionale (Fmi), guidato dal neo direttore generale Christine Lagarde, ha deciso di erogare alla Grecia in crisi circa 3,2 miliardi di euro in modo che Atene possa fare fronte ai debiti in scadenza questo mese. La somma è una frazione del pacchetto da 110 miliardi messo insieme l’anno scorso da Fmi e Unione europea apposta per aiutare la Grecia.

La mossa dell’Fmi era attesa, dopo che i ministri finanziari dell’Eurozona avevano deciso, la settimana scorsa, di sbloccare una parte delle somme già stanziate.

Il programma di risanamento messo a punto dal governo ellenico – ha detto Lagarde – “sta dando importanti risultati : il deficit è in via di riduzione, l’economia si sta riequilibrando e la competitività sta gradualmente migliorando”.

Tuttavia, ha ammonito il direttore generale, il governo Papandreou ha ancora molto da fare: “Molte riforme strutturali devono essere introdotte e le sfide politiche da affrontare restano significative”.