Fmi: Lagarde è il nuovo direttore generale. Prima donna a Washington

Pubblicato il 28 Giugno 2011 19:38 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2011 20:36

NEW YORK – Christine Lagarde è il nuovo direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (Fmi). Lo ha deciso il board.

”Il board del Fmi ha scelto Christine Lagarde” per la guida del Fmi. L’incarico quinquennale inizierà il 5 luglio 2011. ”Christine Lagarde succederà a – si legge in una nota del Fmi – Dominique Strauss-Kahn e sarà la prima donna a guidare l’istituto da quando è stato creato nel 1944”.

Lagarde è la prima donna alla guida del Fondo Monetario Internazionale (Fmi) dopo essere stata la prima donna a sedere fra i ministri finanziari del G8. Incassa la nomina a direttore generale del Fmi e si appresta a sostituire un altro francese, Dominique Strauss-Kahn, sulle orme del quale vuole continuare per riformare il Fmi.

Vegetariana ed ex professionista di nuoto sincronizzato, è un’appassionata di yoga, nuoto e immersioni. Nella sua dieta l’alcol non trova posto. Lagarde è stata incoronata nel 2009 dal Financial Times come migliore ministro delle Finanze dell’euro zona e da Forbes come la 17ma donna più potente al mondo.

Liberale pragmatica e sostenitrice del liberismo moderato, Lagarde non ha una formazione economica e questa è considerata da come alcuni osservatori come una delle sue debolezze. Dai suoi collaboratori è definita una ”fine diplomatica” e una ”negoziatrice incredibile”.

Secondo Kenneth S. Rogoff, ex capo economista del Fmi, Lagarde è stata ricevuta da tutti ”come una rock star”. Lagarde è stata nominata ministro delle Finanze francese da Nicolas Sarkozy nel 2007, in precedenza era stata ministro dell’Agricoltura e della Pesca sotto il governo di Dominique de Villepin.

Nata a Parigi nel 1956, Lagarde si è diplomata al Lycee Claude Monet di Le Havre e ha continuato gli studi negli Stati Uniti. E’ separata con due figli. Nel 1981 è entrata alla Baker & McKenzie, della quale nel 2004 è divenuta presidente del comitato strategico globale, dove è rimasta per 25 anni: sotto la sua presidenza i ricavi dello studio legale sono slaiti del 50% Al Fmi Lagarde, sostenitrice del liberismo moderato, vuole continuare la strada delle riforme avviata da Strauss-Kahn e punta a un Fmi più reattivo e legittimo.