Fondazione Maugeri: “Buco da 90 mln di euro, dovuto a oneri straordinari”

Pubblicato il 28 giugno 2012 20:50 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2012 21:20

MILANO – La Fondazione Maugeri, l’Irccs salita alle cronache per l’indagine sui fondi neri e l’arresto dell’ex assessore lombardo alla Sanita’, Antonio Simone, ha chiuso il 2011 con una perdita di circa 90 milioni di euro. ”La logica che ha guidato la stesura del bilancio è stata di prudenza e di rigore – sottolinea una nota – Ciò ha significato rivedere interamente le poste indicate negli esercizi precedenti secondo i corretti e vigenti principi contabili”.

La perdita e’ ”quasi interamente dovuta ad oneri straordinari e non ricorrenti, non precedentemente valutati e alla relativa fiscalità”, spiega la Fondazione, e ”la solida struttura patrimoniale della Fondazione Maugeri consente di assorbire la suddetta perdita mantenendo comunque un consistente patrimonio netto positivo, per un importo di circa 16 milioni di euro”.

La Fondazione, precisa la nota, ”ha significative plusvalenze inespresse legate al consistente patrimonio immobiliare valutato in oltre 300 milioni di euro e il business plan, elaborato e condiviso con la PricewaterhouseCoopers, dimostra che la gestione ordinaria della Fondazione è in grado di generare significativi cash flow positivi già dal 2012”.

Alla fondazione pavese fanno capo ”23 Istituti Scientifici e Centri di Ricerca in sei Regioni dove sono attivi 2200 posti letto accreditati, che hanno generato nel 2011 oltre 33.000 ricoveri con un indice di occupazione di circa il 93%, e dove gli ambulatori specialistici hanno erogato 1.376.000 prestazioni confermando dunque la qualità e il valore sociale delle attività sanitarie prodotte” ricorda la nota. Sono inoltre previsti benefici economici futuri, al momento non ancora quantificabili, da buona parte dell’attività brevettuale e di ricerca realizzata anche attraverso i 50 Laboratori Sperimentali, attività che ha prodotto nel 2011 un valore di Impact Factor – indice internazionale che misura il valore degli articoli pubblicati su riviste scientifiche – di 1356 punti, posizionando l’Istituzione tra i primi 10 IRCCS del Paese.

Il Presidente, Avv. Aldo Maugeri, alla fine del CdA ha dichiarato: “La Fondazione è stata ed è un Ente che svolge, grazie all’entusiasmo e all’attaccamento dei suoi 4000 dipendenti sostenuti dal fondamentale contributo delle Organizzazioni Sindacali, una funzione sociale ed assistenziale importantissima confermata direttamente dai nostri pazienti e dalle liste di attesa per i ricoveri e le prestazioni ambulatoriali.

E’ molto importante il lavoro che sta svolgendo la Magistratura: tutta la struttura sta infatti vivendo questo particolare momento anche come una grande opportunità e la ferma volontà del nuovo management è quella di portare avanti un piano di rinnovamento della governance e dei controlli che trae insegnamento dalle vicende recenti e permette di considerare il 2012 come l’anno del cambiamento e della discontinuità con il passato, ritornando a perseguire appieno e senza compromessi gli obbiettivi indicati dal suo fondatore, Prof. Salvatore Maugeri”.