"Fondi Ue insufficienti per un altro grande salvataggio"

Pubblicato il 17 Giugno 2012 18:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2012 19:22

NEW YORK – I fondi di salvataggio dell'area euro sono insufficienti a eventuali aiuti ad altri importanti membri dell'area. A lanciare l'allarme e' l'Institute of International Finance (Iif), secondo il quale la decisione dell'area euro di concedere 100 miliardi di euro alla Spagna, lascia le risorse per i salvataggi a soli 251 miliardi di euro.

''Questo significa che i fondi, cosi' come sono autorizzati e strutturati, hanno la capacita' sufficiente ad aiutare una piccola economica come Cipro, ma difficilmente possono gestire il salvataggio di un paese grande'' afferma l'Iif, secondo quanto riporta il Wall Street Journal.

L'Iif ritiene i 100 miliardi di euro per la Spagna una cifra ''piu' che adeguata'' per ricapitalizzare le banche, ma sottolinea che la decisione di concedere i fondi tramite il governo spagnolo confermi i timori degli investitori sul circolo vizioso fra debito sovrano e banche.

L'Iif ritiene parzialmente responsabili le autorita' europee e quelle spagnole per la ''tiepida'' risposta degli investitori al salvataggio delle banche iberiche. E mette in evidenza i timori degli investitori sulla possibilita' che i bond esistenti e futuri emessi dalla Spagna siano subordinati all'Esm in caso di salvataggio. Lo status di senior creditor per l'Esm rischia di far aumentare i costi di finanziamento per la Spagna.