Fonsai: ok in Borsa (+8%) dopo Consob, vola Premafin (+30%)

Pubblicato il 22 Maggio 2012 18:19 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2012 18:23

MILANO – Nel giorno della risposta della Consob a Unipol (+3,79% a 20 euro netti) sull'esenzione dall'Opa per la fusione a quattro, Fondiaria Sai e' salita con forza in Piazza Affari segnando un aumento finale dell'8,06% al prezzo di 1 euro netto. Identica crescita per Milano assicurazioni (+8,06% a 0,24) mentre e' stato boom per Premafin, che dopo diversi passaggi in asta di volatilita' ha segnato un incremento del 30,18% a 0,21 euro tra scambi molto forti, pari a piu' del doppio della media dell'ultimo mese di Borsa e a oltre l'1% del capitale sociale.

Il verdetto della Commissione, leggendo i primi commenti a caldo degli analisti, non sembra aver fatto chiarezza sul destino del progetto della Grande Unipol scatenando pero' le spinte speculative in Borsa.

Cheuvreux sostiene che il responso della Consob e' moderatamente negativo per Unipol in quanto aumenta l'incertezza e anche i costi, qualora dovesse imporre un'opa su Milano Assicurazioni. Intermonte afferma che sul tema centrale dell'opa sulla Milano la Consob ha posticipato ogni decisione. Resta subordinata alla posizione dell'Isvap, sottolinea Banca Akros, anche l'esenzione dall'opa su Fonsai nella fusione a quattro. Secondo Equita restano pendenti ancora dei temi importanti come la posizione dei Ligresti in relazione a Premafin e quella di Unipol nel caso in cui dovesse essere imposta l'opa anche su una sola delle tre societa' della famiglia siciliana.