Fonsai. Proposta sui concambi in Cda: Bragantini dice no

Pubblicato il 18 Maggio 2012 9:07 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2012 9:31

MILANO – Il cda di Fonsai ha formulato ”una proposta di valori economici sulla base dei quali e’ disponibile a proseguire” nel progetto di integrazione con Unipol, rivolta sia alla controllante Premafin che alla controllata Milano Assicurazioni e, in caso di accordo, da sottoporre a Unipol. Lo si legge nel comunicato di Fonsai diffuso nella notte al termine del Cda.

La proposta ha ottenuto il voto favorevole del Cda e del comitato degli indipendenti con il solo voto contrario di Salvatore Bragantini, consigliere scelto da Sator e Palladio, i fondi che propongono un progetto alternativo a quello di Unipol. Il cda ha chiesto a Premafin e Milano Assicurazione di rispondere alla proposta entro il 21 maggio.

Inoltre, il Cda ha poi deliberato di approfondire i termini della proposta di Sator e Palladio ”precisando che tale approfondimento sara’ interrotto laddove la proposta formulata” sui concambi per il progetto della ‘Grande Unipol’ ”fosse condivisa da tutte le societa’ coinvolte”.

Il cda ha infine preso atto che sono venuti meno i requisiti di indipendenza del consigliere Ezio Mei che dunque ha cessato di far parte del comitato indipendenti.