Fs quotate in Borsa? Moretti: “Pronti, ma decide lo Stato”. E Passera apre

Pubblicato il 16 Maggio 2012 12:29 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2012 12:46

ROMA – Sull’ipotesi di quotazione in Borsa delle Fs, l’ad Mauro Moretti, dopo l’invito della Consob, afferma: “Non abbiamo nessun problema, riteniamo può essere una via interessante considerando che l’azienda ha superato i suoi problemi di crisi fondamentali”. E spiega, ”potrebbe essere un’opportunita”’, bisogna considerare ”non tanto la mia opinione, ma quella del proprietario, che e’ lo Stato, cui spetta la decisione”. Sui tempi dice:”tutto si fa in tempi ragionevoli”,”noi abbiamo già tutto predisposto”. E un’apertura arriva dal super-ministro Corrado Passera.

A margine di un convegno organizzato dall’Adiconsum ”Turismo e sviluppo del Paese” Moretti sottolinea che l’azienda ha risolto i suoi problemi: ”Oggi abbiamo un’impresa che ha ottimi ratios”. Anche se, ricorda, ”abbiamo ancora alcuni problemi di debiti per le passate gestioni che dobbiamo risolvere”. Tuttavia, ribadisce l’ad delle Fs, ”i ratios sono buoni”. Parlando sempre dell’eventuale quotazione in borsa, Moretti evidenzia che tutto è predisposto, ”tutto il nostro bilancio è a standard internazionali e l’anno scorso abbiamo anche vinto l’oscar di migliore bilancio”. Quindi, fa sapere, ”siamo talmente trasparenti da poter fare tutto tranquillamente”.

L’ipotesi di quotazione di una parte di FS ”potrebbe essere considerata – risponde cauto il ministro dello Sviluppo Corrado Passera – Il gruppo Fs è tante cose diverse, ci sono attività di mercato e attivita’ che non lo sono. Anche quella – ha detto Passera riferendosi alla quotazione – e’ un’ipotesi che potrebbe essere considerata. Finora non lo e’ stata”.