Generali: al via le nuove procedure sulle parti correlate

Pubblicato il 11 Novembre 2010 15:14 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 15:56

Il consiglio di amministrazione di Generali, con il parere favorevole del comitato degli amministratori indipendenti, ha approvato le nuove procedure in materia di operazioni con parti correlate, elaborate secondo quanto previsto dal Regolamento Consob.

Il nuovo comitato che, per il prossimo triennio, sarà chiamato ad esprimersi sulle operazioni in questione sarà composto da cinque membri, tutti in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dal codice di autodisciplina delle società quotate.

Per quanto riguarda i temi relativi alla remunerazione degli amministratori investiti di particolari cariche e degli altri dirigenti con responsabilità strategiche, questo compito è stato invece affidato al Comitato per la Remunerazione.

Oltre a recepire le disposizioni precettive del regolamento Consob, le nuove procedure consentono di ricomprendere nel loro ambito di applicazione le tipologie di operazioni che possono considerarsi significative e si caratterizzano per alcuni elementi che consentono di tutelare gli interessi protetti dalla normativa tenendo conto della concreta realtà rappresentata dal gruppo societario che fa capo ad Assicurazioni Generali.

Sono stati ricondotti all’applicazione delle procedure tutte le operazioni significative con parti correlate eseguite da tutte le società controllate. E’ stato dato maggior peso al parere degli amministratori indipendenti, reso vincolante per le operazioni di minore rilevanza che superino determinate soglie di valore.

E non si è ricorso – come consentito a certe condizioni dal regolamento Consob – alla possibilità di deliberare operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza in presenza del parere non favorevole degli amministratori indipendenti.