Crolla l’euro? Catastrofe anche per la Germania. “Le costerebbe 3 mld di €”

Pubblicato il 25 luglio 2012 17:40 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 17:44
angela merkel

La cancelliera tedesca Angela Merkel (Foto LaPresse)

BERLINO – Se l’euro crollasse sarebbe una catastrofe anche per la Germania alla quale l’uscita dalla moneta unica costerebbe 3mila miliardi. Ne è convinto l’economista tedesco Lars Feld, uno dei ‘cinque saggi’ consulenti indipendenti del governo tedesco.

”Secondo i nostri calcoli – ha dichiarato Feld in un’intervista al quotidiano Rheinische Post – l’uscita della Germania dall’euro costerebbe all’economia tedesca a breve termine 3,3 mila miliardi di euro”. Per il ‘saggio’ le conseguenze ”sarebbero un’ondata di fallimenti e di disoccupazione”, che colpirebbe ”soprattutto il ceto medio”.

Per evitare che ciò accada, secondo Feld, la Germania si deve impegnare a mantenere la Grecia nell’eurozona, ma senza concedere ulteriori pacchetti d’aiuti. Se si rendesse necessario intervenire, la soluzione sarebbe un ulteriore taglio del debito: ”Stavolta a rinunciare alla restituzione dei capitali sarebbero gli investitori istituzionali, la Bce e lo Stato federale tedesco”, tra gli altri.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other