Gli imprenditori del Nordest "promuovono" Mario Monti

Pubblicato il 26 Marzo 2012 13:33 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2012 13:59

VENEZIA, 26 MAR – Il Governo Monti gode di ampia fiducia tra gli imprenditori nordestini, selezionati come testimoni privilegiati e intervistati dalla Fondazione Nord Est nell'ambito del periodico Opinion Panel realizzato con il sostegno di Friuladria-Credit Agricole. I 322 intervistati collocano l'Esecutivo al terzo posto nella scala di fiducia accordata alle istituzioni, con il 57,9% di risposte positive (moltissima e molta fiducia).

Una promozione simile alla quota di fiducia di cui godeva al suo insediamento nel 2009 il Governo guidato Berlusconi da parte delle imprese italiane: 56,7%, dall'indagine annuale ''L'Italia delle Imprese''. Ma il precedente Governo, complice anche la morsa della crisi e la difficolta' politica di realizzare le riforme necessarie, ha perso in fretta il bagaglio di consenso iniziale e nel maggio 2011 l'indicatore di fiducia si fermava al 13,6% del totale delle imprese del Paese, e al 12,5% delle imprese del Nord Est, mostrando una posizione netta degli imprenditori che chiedevano un urgente e immediato cambio di passo all'esecutivo. La situazione attuale porta gli Opinion Leader intervistati nel Nord Est ad apprezzare il Governo Monti e denota una ritrovata fiducia verso il Paese e le sue effettive capacita' di uscire dalla crisi. Tra gli altri attori istituzionali che si trovano ai primi posti quanto a fiducia assegnata si collocano in cima i piccoli e medi imprenditori (71,9%) e il Presidente della Repubblica (64,9%), seguiti dal Governo. Anche la Banca Centrale Europea (53,0%) riscuote la maggioranza assoluta di fiducia tra gli intervistati, segnale di una forte adesione all'azione delle Banca Centrale che ha dato stabilita' ai mercati internazionali. A un livello intermedio si collocano la Banca d'Italia (36,9%), le Associazioni degli Imprenditori (36,2%), i Titolari delle Grandi Imprese (31,3%) e l'Unione Europea (21,1%).