Grecia, Alexis Tsipras carica: “Fmi ha responsabilità criminale”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2015 14:34 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2015 14:47
Grecia, Alexis Tsipras carica: "Fmi ha responsabilità criminale"

Alexis Tsipras

ATENE – Il Fondo monetario internazionale ha una responsabilità “criminale” per la situazione in cui versa la Grecia. Lo ha detto il premier greco Alexis Tsipras rivolgendosi al suo Parlamento. Tsipras ha aggiunto che il vero negoziato “comincia adesso”.

Prosegue dunque il braccio di ferro, tra Atene e i creditori internazionali, dopo che nel fine settimana è naufragato l’ennesimo tentativo di accordo per definire un programma di riforme che sia propedeutico allo sblocco dell’ultima tranche di aiuti da 7,2 miliardi, fondamentali per scongiurare la temutissima Grexit.

Secondo il primo ministro greco i creditori stanno chiedendo alla Grecia di accettare una soluzione che non solo non risolve il problema, ma riporta l’economia “in recessione”. Lui però, secondo quanto riportato dal quotidiano To Vima, non avrebbe fretta di giungere ad un accordo e, se necessario, a fine mese non farà i pagamenti dovuti al Fmi.

Il quotidiano greco cita fonti vicine a Stavros Theodorakis e a Fofi Gennimata, rispettivamente leader dei partiti To Potami (Il Fiume) e Pasok che proprio oggi hanno avuto colloqui separati con il premier greco.

Tsipras, hanno aggiunto le stesse fonti, sarebbe determinato a portare avanti le trattative fino alla fine del mese e anche scontrarsi con gli elementi più radicali all’interno del suo partito al fine di garantire un “accordo onorevole” con i creditori della Grecia.