Grecia, Antonio Patuelli (Abi): “Esposizione sotto il miliardo per banche”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 luglio 2015 11:32 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2015 11:32
Grecia, Antonio Patuelli (Abi): "Esposizione sotto il miliardo per banche"

Grecia, Antonio Patuelli (Abi): “Esposizione sotto il miliardo per banche”

ROMA – “Tutta la vicenda non avrebbe potuto avere un esito diverso da quello che io ho sempre pensato, cioè l’intesa e la permanenza della Grecia nell’euro”. Lo afferma il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, in un’intervista al Corriere della Sera aggiungendo: “E questo non tanto per una questione economica o di stabilità finanziaria – il bilancio della Grecia è poca cosa nell’eurozona – ma per una questione geopolitica”.

Patuelli sottolinea che l’esposizione delle banche italiane è sotto il miliardo. “Anche dopo la vittoria del No all’Europa, nel referendum, i mercati non sono impazziti, il cambio euro-dollaro si è anzi stabilizzato e – cosa ancora più importante – non si è interrotto il positivo andamento dell’export italiano – spiega – Lo spread è stato tenuto sotto controllo dalla Banca centrale europea e la Borsa, dopo i primi due giorni di calo, è tornata a crescere con i titoli bancari che sono ancora quotati circa ai massimi del 2015. Il fatto è che in Italia la ripresa non si è fermata, gli indicatori positivi sono molti, e ora può solo dispiegarsi”.

“Attualmente le banche italiane, tutte, hanno un’esposizione complessiva inferiore al miliardo di euro, poco più di 800 milioni. Cosa avevano prima, 500 mila euro? La cifra è talmente contenuta da far cadere ogni ipotesi diversa”.