Grecia. Fmi, al tavolo su nuovo programma solo se fatti concreti sul debito

Pubblicato il 23 luglio 2015 18:13 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2015 18:13
La sede del Fmi a Washington

La sede del Fmi a Washington

USA, NEW YORK –  Perche’ il Fmi si sieda al tavolo sul nuovo programma della Grecia “ci devo essere impegni concreti e specifici sul fronte della ristrutturazione del debito”. “Il cammino e’ difficile – ha detto il portavoce Gerry Rice – ma la nostra posizione e’ chiara: una ristrutturazione e’ assolutamente necessaria perche’ il programma sia realmente efficace”.

“L’eventuale coinvolgimento del Fondo Monetario Internazionale sul nuovo programma della Grecia – ha ribadito il portavoce – dipendera’ da due fattori. Il primo e’ il cammino delle riforme su cui Atene si deve impegnare attuando le misure prese. Il secondo e’ la ristrutturazione del debito, fronte sul quale ci devono essere impegni concreti e specifici”.

“Solo cosi’ – ha aggiunto Rice – si potranno fare quei progressi necessari per andare avanti e centrare gli obiettivi della sostenibilita’ del debito della Grecia nel medio termine e quello della stabilizzazione della crescita economica e dell’occupazione nel Paese”.

A chi gli ha chiesto se fosse gia’ programmata una missione del nuovo responsabile del Fondo per la situazione greca, Delia Velculescu, il portavoce ha risposto che ancora non c’è una data fissata, spiegando che si sta lavorando proprio sulle modalita’ con cui riprendere eventualmente la discussione.