Grecia, fondo da 50 mld, cos’è: privatizzazioni garanzia restituzione prestiti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2015 10:33 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2015 10:33
Grecia, fondo da 50 mld, cos'è: privatizzazioni garanzia restituzione prestiti

Grecia, fondo da 50 mld, cos’è: privatizzazioni garanzia restituzione prestiti

ATENE – L’accordo sulla Grecia prevede la creazione di un fondo che “privatizzerà asset di Stato per realizzare profitti, e servirà ad abbattere il debito e alla ricapitalizzazione delle banche”, ha dichiarato il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, ministro delle finanze olandese. Il fondo sarà di circa 50 miliardi di euro e la sua base sarà in Grecia, non in Lussemburgo come prevedeva il documento discusso nella notte e preparato dall’Eurogruppo.

Gli asset greci saranno trasferiti al nuovo fondo, poi ‘monetizzati’ attraverso privatizzazioni o la loro gestione. L’Italia era tra i Paesi contrari all’idea di istituire un fondo da 50 miliardi per le privatizzazioni greche, si apprende da fonti Ue. La Francia invece sta iniziando ad accettare l’idea in cambio della cancellazione della frase del documento dell’Eurogruppo in cui si prevedeva una Grexit temporanea.

L’Italia ha fatto pressione per ritirare la clausola che metteva in Lussemburgo il fondo. Il premier Matteo Renzi, nel corso del suo intervento in plenaria, avrebbe inoltre sottolineato  come l’intera cifra sarebbe equivalente pressoché al 25% del Pil greco.

“Sono stato deciso nel dire che se vuoi fare un fondo con i beni che vengono dalla Grecia non puoi pensare di metterlo in Lussemburgo perché sarebbe stata un’umiliazione”, ha infine confermato il presidente del Consiglio Renzi a Bruxelles.