Grecia, non solo bancomat: anche PayPal e iTunes sospendono i servizi

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 luglio 2015 16:03 | Ultimo aggiornamento: 6 luglio 2015 16:06
Grecia, non solo bancomat: anche PayPal e iTunes sospendono i servizi

Grecia, non solo bancomat: anche PayPal e iTunes sospendono i servizi

ATENE – Non solo bancomat, anche PayPal e iTunes sospendono i servizi in Grecia. Colpa delle restrizioni imposte dagli istituti di credito internazionali per cui ai greci titolari di conti bancari e carte prepagate non è più permesso fare acquisti online sulle principali piattaforme di commercio elettronico.

Da almeno tre giorni Pay Pal ha sospeso le transazioni. Una nota del noto servizio di pagamenti online informa:

“A causa delle recenti decisioni delle autorità greche, i fondi del portafoglio PayPal di account nazionali così come i sistemi di pagamento collegati a carte e istituti di credito in Grecia sono attualmente disabilitati”.

Lo stesso vale per chi prova a comprare un’app o a scaricare musica e film da iTunes. A causa del blocco, i possessori di iPhone e iPad potrebbero avere difficoltà anche qualora provassero a scaricare alcuni aggiornamenti di app già acquistate in precedenza.

Ma c’è chi si è già munito di moneta alternativa per aggirare il problema. L’univa valuta ancora accettata per gli acquisti online dalla Grecia sarebbero infatti i Bitcoin che per definizione non sono legati a circuiti centrali né a singoli Stati. Tant’è che il volume globale di scambi con Bitcoin è salito da circa 60mila transazioni giornaliere a più di 140 mila: gran parte della differenza sarebbe dovuta proprio all’incremento di scambi da e per la Repubblica greca.