Grecia. Wsj, anche le banche dei Paesi periferici devono preoccuparsi

Pubblicato il 29 Giugno 2015 17:44 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 17:44
Coda ad un bancomat ad Atene

Coda ad un bancomat ad Atene

USA, NEW YORK – Le banche greche offrono alle altre dell’area euro un’occhiata sul baratro: le banche nei Paesi nella periferia dell’area euro dovrebbero essere preoccupate.

Lo scrive il Wall Street Journal, sottolineando che le banche greche hanno bisogno di 3,5 miliardi di euro per andare avanti tutta la settimana nel caso in cui ogni greco ritirasse i 60 euro al giorno che e’ consentito prelevare.

”Non e’ molto per vivere, ma potrebbe essere di piu’ di quanto le banche hanno”, rileva giornale, precisando che questo mostra quanto il sistema finanziario greco e’ vicino al al collasso.

”Al di la’ della Grecia, il resto dell’area euro deve guardare a un’accelerazione dell’unione bancaria per tutelare le banche piu’ deboli in Portogallo, Austria e altri Paesi”.