Harley Davidson vuole spostare produzione fuori dagli Usa in risposta ai dazi di Trump

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 giugno 2018 7:26 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 1:38
Harley Davidson vuole spostare produzione fuori dagli Usa in risposta ai dazi di Trump

Harley Davidson vuole spostare produzione fuori dagli Usa in risposta ai dazi di Trump

MILWAUKEE – La casa motociclistica americana Harley-Davidson prevede di spostare parte della produzione di moto destinate alla vendita in Europa, fuori dagli Stati Uniti. La decisione arriva in seguito all’aumento dell’Ue dei dazi sull’import di acciaio, denim, sigarette e altri prodotti in risposta ai dazi imposti da Trump. Harley stima che ognuna delle sue moto costerà in media 2.200 dollari in più.

All’inizio dell’anno, Harley-Davidson ha chiuso uno stabilimento a Kansas City, provocando direttamente e indirettamente oltre 1.000 licenziamenti. Spostare la produzione in Europa probabilmente comporterà ulteriori perdite di posti di lavoro.

Una situazione imbarazzante per Trump, che aveva incontrato i dirigenti Harley due settimane dopo essere entrato in carica e pubblicizzato quanto di buono la sua politica avrebbe fatto per la casa motociclistica.