Hermes contro l’imprenditore Arnault: “Si faccia da parte”

Pubblicato il 3 Novembre 2010 10:26 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 10:50

Bernard Arnault

La famiglia Hermes e la direzione del gruppo chiedono all’imprenditore Bernard Arnault, patron di Lvmh (Louis Vuitton Moet Hennessy) di ritirarsi dal capitale della ‘maison’ francese del lusso, specializzata in pelletteria e foulard di seta, stando a un’intervista rilasciata dai dirigenti di Hermes a Le Figaro di oggi.

”Signor Arnault, se lei vuol essere amichevole – dicono Bertrand Puech e Patrick Thomas, due dei dirigenti di Hermes intervistati dal quotidiano – deve ritirarsi”. Puech è un discendente del fondatore di Hermes, della quinta generazione, e presiede la società di famiglia Emile Hermes, mentre Thomas è il gestore del gruppo. Una decina di giorni fa, Arnault ha annunciato di aver acquisito il 17% del capitale di Hermes, il cui maggior azionista (per il 73%) è la famiglia stessa.

Per Arnault si tratta di una partecipazione ”amichevole”, mentre la famiglia Hermes, avvertita tre ore prima dell’annuncio pubblico, ritiene che da parte di Arnault sia l’inizio ”di una battaglia finanziaria”. I due alti dirigenti di Hermes hanno aggiunto di avere ”molti punti interrogativi” a proposito dei mezzi usati per acquisire questo 17%, attraverso prodotti finanziari a termine, e hanno dichiarato di avere ”fiducia” nell’Authority dei mercati finanziari, che dovrà pronunciarsi sull’operazione.