Hsbc, 25mila licenziati per risparmiare 5mld $ dopo accuse frode fiscale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 15:18 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 15:18
Hsbc, 25mila licenziati per risparmiare 5mld $ dopo accuse frode fiscale

Foto LaPresse

ROMA – Licenziare 25mila dipendenti in tutto il mondo e tagliare i costi per 5 miliardi di dollari. Questo il piano di Hsbc, colosso bancario britannico, dopo le sanzioni per la manipolazione del mercato dei cambi e dalle accuse di frode fiscale. Prevista anche la cessione delle attività in Brasile e Turchia.

La mossa dell’ad Stuart Gulliver mira a riportare il gruppo alla crescita dopo che le sanzioni e le nuove norme di vigilanza (oltre a massicce e costose indagini interne avviate dal management) avevano colpito l’utile annuale e fatto saltare gli obiettivi di redditività. Il piano prevede quindi la riduzione del 10% della sua forza lavoro totale spingendo sull’automazione e la banca digitale. Già nel 2011 il gruppo aveva peraltro ridotto i dipendenti di 30mila unità.

Hsbc, per il quale sono sempre ricorrenti le voci di un trasferimento del quartier generale da Londra a Hong Kong (una decisione potrebbe arrivare entro l’anno), aumenterà gli investimenti in Asia e specie in Cina. Secondo Gulliver la regione sarà “il centro del commercio mondiale nel prossimo decennio”.

5 x 1000

La revisione toccherà anche in bilancio con un taglio sulle attività ponderate per il rischio (Rwa) del 25% per scendere a quota 290 miliardi di sterline.