Ignazio Visco: “Recessione anche nel 2013. Monti acceleri sulle riforme”

Pubblicato il 5 agosto 2012 10:14 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2012 10:47
Ignazio Visco

Ignazio Visco (LaPresse)

ROMA – Domenica 5 agosto, Repubblica intervista il il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco il quale spiega, come già sottolineato anche dal sottosegretario Antonio Catricalà, che l’Italia ce la farà “solo se saprà ritrovare fiducia”.

”Ha detto bene Draghi – spiega Visco -: l’euro è irreversibile. E le decisioni dell’ultimo direttivo della Bce sono un importante passo avanti per la moneta unica e per gli spread”. ”La Banca europea centrale – aggiunge – non solo non ha fatto alcun passo indietro ma semmai ne ha fatto uno avanti per dare stabilita’ all’euro: si e’ riconosciuto che di fronte a divari eccessivi, puo’ e deve intervenire”.

”Per ora l’Italia – spiega comunque Visco – non ha bisogno di ricorrere al Fondo salva-spread. Monti è sulla strada giusta, ma ora deve accelerare sulle riforme. Noi dobbiamo ritrovare fiducia all’interno e nei mercati internazionali e dobbiamo fare presto” perche’ ”purtroppo l’emergenza non e’ finita. E l’economia peggiora ovunque, nel mondo. Anche Il 2013 sara’ un anno di recessione”.