Economia

Ikea ricomprerà i mobili usati. Il test in Svizzera

ikea-negozio

Uno store Ikea

GINEVRA – Ikea compie una vera rivoluzione. L’azienda svedese ha infatti deciso di ritirare i mobili usati. Non un favore ai clienti, per sollevarli dalle incombenze dello smaltimento, ma un’ulteriore occasione di guadagno, visto che quelli in buono stato saranno rimessi in commercio.

Si tratta, per ora, ancora di un progetto pilota, che in Svizzera riguarderà il punto vendita di Spreitenbach, nel distretto di Baden del Canton Argovia.

Si parte a gennaio, con la prospettiva di allargarsi presto ad altri negozi se la proposta sarà accolta con favore. Non è garantito, però, che si verrà pagati per quello che si riporta indietro. Il rimborso di Ikea potrebbe anche essere nullo, davanti a un divano o un comodino inutilizzabile; in caso contrario, si potrà riavere fino al 60% della somma spesa.

 

To Top