Il “kapò” di Berlusconi al Corriere: “Basta all’egemonia delle agenzie di rating”

Pubblicato il 16 Gennaio 2012 12:15 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2012 12:17

ROMA – ''La mia prima sfida da presidente dell'Europarlamento sara' il Consiglio. Intendo far capire ai capi di governo che gli eurodeputati vogliono vedere attuati sempre di piu' gli interessi collettivi dei 500 milioni di cittadini dei 27 Paesi membri. Decidere per l'Europa divisi in tre livelli – prima l'asse franco-tedesco, poi i 17 dell'eurozona e poi l'Ue a 27 membri-, e' un errore''. E' quanto afferma al corriere della Sera il presidente designato del Parlamento europeo, Martin Schulz.

Secondo Schulz, la crisi va affrontata con ''rilancio della crescita e dell'occupazione, piu' soldi nelle tasche dei lavoratori, potenziamento del welfare, tassa sulle transazioni finanziare, regole piu' rigide anti-speculazione anche per le banche e le agenzie di rating, aumento del fondo salva-stati, emissione di bond''.

Sulle agenzie di rating il deputato socialista spiega: ''Ho scritto alla Commissione europea per porre fine al monopolio di quelle agenzie di rating. Ho poi chiesto all'autorita' europea di supervisione di indagare sulle loro ultime valutazioni sugli stati membri. In caso di violazioni della normativa Ue vanno avviate azioni risarcitorie. e' un buon segno -osserva – che Merkel e sarkozy nell'ultimo summit, nonostante l'irrigidimento del premier Cameron, abbiano respinto le richieste britanniche in difesa delle banche e delle altre entita' finanziarie della City di Londra''.