Ilva, bozza accordo: 10300 assunti entro il 2021

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2018 19:32 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2018 19:41
luigi di maio

Il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, al tavolo della trattativa (foto Ansa)

ROMA  – Per l’Ilva “verrà formulata una proposta di assunzione a tempo indeterminato a 10.300 lavoratori”. Così si legge nella bozza di verbale di accordo sul tavolo al ministero dello Sviluppo Economico, dove è in corso la trattativa in ristretta, in cui si specifica che le assunzioni saranno ripartite in 10.100 entro il 31 dicembre 2018 e 200 entro il 31 dicembre 2021.

Ai sindacati firmatari dell’eventuale accordo si chiede che “si impegnino a raggiungere con Am InvestCo e/o le affiliate, a fronte dell’assunzione dei dipendenti in organico dell’amministrazione straordinaria, specifiche intese, comprese riduzioni dell’orario di lavoro, che consentano di assicurare costi del lavoro invariati”. Così si legge ancora nella bozza portata dall’azienda al tavolo al Mise in cui si sottolinea che “a tale riguardo, le parti valuteranno le opportunità offerte dalla legislazione vigente al fine di minimizzare l’impatto delle suddette intese sui lavoratori”.

La bozza.

“Qualora al momento dell’emissione del decreto di cessazione dell’esercizio dell’impresa della società Ilva (la cessazione dell’amministrazione straordinaria) – vi fossero ancora dei lavoratori alle dipendenze della società Ilva Am Investco formulerà ovvero farà sì che le affiliate formulino – alla cessazione dell’amministrazione straordinaria e in ogni caso non prima del 23 agosto 2023 – una proposta di assunzione ai termini e condizioni di cui al presente accordo a ciascun lavoratore che non abbia beneficiato di altre misure o opportunità previste dal presente accordo e non abbia già ricevuto una proposta di assunzione presso una affiliata e sia stato continuativamente alle dipendenze della società Ilva dalla data di sottoscrizione del contratto fino alla cessazione dell’amministrazione straordinaria”.

“Le organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo – si legge ancora nella bozza – riconoscono la rilevanza dell’impegno assunto da Am Investco e a tale riguardo, considerati anche la maggiore occupazione conseguibile e la comune finalità di preservare la competitività dei complessi aziendali, si impegnano a raggiungere in buona fede con Am Investco e le affiliate, a fronte delle assunzioni dei dipendenti residui, specifiche intese comprese riduzioni dell’orario di lavoro che consentano di assicurare costi del lavoro invariati”.

“Le società Ilva – si legge ancora nella bozza – manterranno l’integrale ed esclusiva titolarità e responsabilità in relazione ai rapporti di lavoro di tutti i lavoratori che non abbiano perfezionato un nuovo contratto di lavoro con Am Investco e le affiliate”.

Nel testo si legge inoltre che i dipendenti e residui non includeranno quelli ricadenti nell’impegno di Genova e anche nel caso in cui questi lavoratori non abbiano ricevuto una proposta di assunzione da parte della società per Cornigliano oppure abbiano deciso di rifiutarla, Ilva manterrà piena ed esclusiva titolarità e responsabilità in relazione rapporti di lavoro dei dipendenti ricadenti nell’impegno di Genova.