Immobili storici locati: salvo il nuovo regime fiscale, infondati i ricorsi alla Corte Costituzionale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 aprile 2018 14:48 | Ultimo aggiornamento: 6 aprile 2018 14:58
Immobili storici locati: salvo il nuovo regime fiscale, infondati i ricorsi ala Corte Costituzionale

Immobili storici locati: salvo il nuovo regime fiscale, infondati i ricorsi ala Corte Costituzionale

ROMA – Le tasse che gravano sugli immobili locati sottoposti a vincolo dallo Stato per il loro particolare interesse storico/culturale non si toccano.

La sentenza n° 72 della Corte Costituzionale (5 aprile 2018) ha infatti respinto i ricorsi giudicandoli infondati. Resta salvo dunque il regime fiscale fissato dal decreto legge del 2 marzo 2012 n° 16. I giudici costituzionali non hanno dato legittimità ai ricorsi di chi si sentiva penalizzato rispetto alla normativa dell’anno precedente che distingueva tra immobili locati e non.

Ai fini delle imposte sui redditi, l’art. 11 comma 2 della L. 413/91 consentiva al possessore di assumere quale reddito fondiario generato dai fabbricati soggetti a vincolo la rendita catastale determinata in base alla minor tariffa d’estimo vigente per le abitazioni site nella stessa zona censuaria, e ciò “in ogni caso”, e quindi sia che l’immobile fosse sfitto o tenuto a disposizione, sia che lo stesso risultasse locato a terzi. (Eutekne!Info)