Imu 2013, pertinenze. Sui box non decide il Comune

Pubblicato il 20 Maggio 2013 10:49 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2013 10:51
Imu 2013, pertinenze. Sui box non decide il Comune

Imu 2013, pertinenze. Sui box non decide il Comune

ROMA – Imu 2013, pertinenze. Sui box non decide il Comune. La materia sulle pertinenze, box, cantine, casotti ecc…genera dubbi e chiede chiarimenti. Il focus del Sole 24 Ore del 20 maggio ci aiuta nella comprensione delle norme Imu, diverse in qualche caso dalla vecchia Ici proprio sulle pertinenze.

La normativa Imu prevede che si possano considerare pertinenze solo i fabbricati di categoria C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità per ciascuna categoria. La definizione di pertinenza è contenuta nel Codice civile e la destinazione a pertinenza è impressa dal proprietario, che la utilizza come tale.

Le dimensioni non rilevano (si veda la circolare delle Entrate 265/E del 26 giugno 2008) ed è preclusa al Comune la possibilità di intervenire sul numero di pertinenze o su cosa si intende per tale. Con l’Imu il Comune ha perso anche la possibilità di dettare una distanza massima dall’abitazione per le pertinenze, come accadeva in diversi centri con l’Ici.