Imu anche sulle funivie. Lo dice la Cassazione. Seggiovia da 6: 25mila l’anno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2015 11:30 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2015 11:30
Imu anche sulle funivie. Lo dice la Cassazione, lo maledicono le stazioni sci

Imu anche sulle funivie. Lo dice la Cassazione, lo maledicono le stazioni sci

ROMA – L’Imu non risparmia nessuno: neanche funivie, seggiovie, teleferiche sono esentate. Lo stabilisce una sentenza della Corte di Cassazione, una sentenza che per i gestori degli impianti di risalita nelle locale sciistiche è una vera e propria disgrazia.

Una funivia da 6 posti paga 25mila euro l’anno. Una funivia più grande anche 50mila.

Una sentenza che, sfortunatamente per loro, dirime una controversia iniziata già l’anno scorso con la decisione dell’Agenzia delle Entrate di tassare le funivie.

Gli immediati e numerosi ricorsi alle Commissioni tributarie di riferimento facevano ben sperare. Ma ora la sentenza su un caso specifico di un impianto della Marmolada costituisce il precedente che fa giurisprudenza.

L’Imu va pagata, anche ad altissima quota, anche se, come commenta l’associazione di categoria, “sarebbe come tassare le ferrovie per le rotaie”.