Imu-Tasi: niente rottamazione tasse locali chiesta dalla Lega. Il no della Ragioneria dello Stato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 novembre 2018 12:05 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2018 12:06
Imu-Tasi: niente rottamazione tasse locali nel dl Fisco. Il no della Ragioneria dello Stato

Imu-Tasi: niente rottamazione tasse locali nel dl Fisco. Il no della Ragioneria dello Stato

ROMA – Niente rottamazione-ter per le tasse locali, come Imu e Tasi, perché la soluzione per consentire di estendere ai comuni la facoltà di aderire alla nuova sanatoria “non ha il parere favorevole della Regioneria”. Lo ha annunciato il sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci che ha seguito i lavori del Senato sul decreto fiscale.

L’estensione della sanatoria anche alle entrate comunali, dall’Imu alla Tasi, all’imposta sulle insegne, era contenuta in un emendamento a firma Lega. Niente da fare anche per la proroga a settembre della moratoria sulle sanzioni per la fatturazione elettronica, altra novità per la quale era attesa una soluzione in Aula.

L’esame del decreto fiscale collegato alla manovra è iniziato stamattina in Aula al Senato, con la relazione di Emiliano Fenu (M5S). Respinto le questioni pregiudiziali presentate dalle opposizioni, si è aperta la discussione generale. Il voto dell’assemblea è atteso in giornata, poi il testo dovrà passare alla Camera per la seconda lettura.

La commissione Finanze ha concluso nella tarda serata di ieri il voto degli emendamenti al provvedimento, che si è trasformato in un ‘omnibus’ che va dalle sanatorie fiscali al bonus bebè, dalla nuova tassa sui money transfer agli incentivi per l’aggregazioni delle reti di Tim e Open Fiber.