Istat: ad aprile inflazione salita all’1,5%

Pubblicato il 14 maggio 2010 10:14 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2010 10:39

L’inflazione ad aprile è salita all’1,5% dall’1,4% di marzo. Lo conferma l’Istat, precisando che su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,4%. Il tasso tendenziale è il più alto dal febbraio 2009.

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo Ipca ha registrato invece una variazione del +0,9% congiunturale e dell’1,6% tendenziale.

L’aumento è dovuto soprattutto alla componente energetica, spiegano all’Istat. Al netto di tale contributo l’inflazione scende infatti drasticamente all’1,2%. Il tasso di fondo (al netto cioé non solo dell’energia ma anche degli alimentari freschi) è invece uguale a quello al consumo, pari all’1,5%.

Per quanto riguarda l’indice armonizzato europeo (Ipca), ottenuto tenendo conto delle riduzioni temporanee di prezzo e che fornisce ormai la base di calcolo per il rinnovo dei contratti di lavoro, il tasso di inflazione è salito all’1,6% (dall’1,4%) di marzo, al top da aprile 2009. Su base mensile i prezzi sono invece aumentati dello 0,9%.