Inflazione al 3%, salari all’1,7%: mai così tanta differenza dal 1997

Pubblicato il 28 ottobre 2011 17:14 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 17:25

ROMA, 28 OTT – A settembre, su base annua, la forbice tra l’aumento delle retribuzioni contrattuali orarie (+1,7%) e il livello d’inflazione (+3,0%), su base annua, ha toccato una differenza pari a 1,3 punti percentuali. Si tratta del divario piu’ alto almeno dal 1997. E’ quanto risulta dal confronto dei dati Istat.