Inps: Cud pensioni 2013 inviato per posta, non solo per email

Pubblicato il 27 Marzo 2013 10:22 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2013 10:24
Inps: Cud pensioni 2013 inviato per posta, non solo per email

Inps: Cud pensioni 2013 inviato per posta, non solo per email

ROMA – L‘Inps cede alle proteste: il modulo per il Cud 2013 potrebbe presto essere spedito per posta (quella tradizionale, non quella virtuale) a tutti i pensionati che non sono ancora riusciti a scaricarlo. La decisione dovrebbe arrivare, secondo quanto scrive l’Unità, dopo l’incontro del 27 marzo tra i sindacati (Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp).

Troppe le difficoltà dei pensionati per scaricare il modulo online. Dopo settimane di file agli uffici dell’Inps, ai Caf, alle Poste e alle sedi dei sindacati l’Istituto potrebbe fare marcia indietro sul provvedimento dell’ultima legge di stabilità che, per far risparmiare 40 milioni all’Istituto di Previdenza, decise di non inviare più per posta la Certificazione unica del dipendente.

“Noi, ha spiegato all’Unità Attilio Arseni, segretario nazionale Spi Cgil, chiederemo all’Inps di fare marcia indietro inviando per posta Cud e ObisM (la busta paga dei pensionati) magari solo per i pensionati più anziani. In più chiederemo che l’Inps ci fornisca una password perché i nostri Caf possano stampare direttamente i documenti senza che i pensionati debbano portarci la loro password personale”.

Al momento l’unico modo per ricevere a domicilio il modulo in formato cartaceo è quello di chiamare il numero verde  800434320.