Intesa-San Paolo: interrogazione della Lega sull’elitrasferimento di Bazoli in ospedale

Pubblicato il 13 agosto 2010 21:13 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 21:29

Giovanni Bazoli

Le modalità di trasferimento del banchiere Giovanni Bazoli, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa San Paolo, dall’ospedale di Tione alla sua abitazione di Brescia, avvenuto con l’elicottero di Trentino emergenza, sono al centro di una interrogazione presentata da sei consiglieri della Lega Nord Trentino della Provincia autonoma di Trento.

Nel documento si chiede ”il motivo del trasferimento di Bazoli in eliambulanza dall’ospedale di Tione alla sua residenza abituale di Brescia quando – viene detto – i postumi dell’incidente in cui è rimasto coinvolto non erano di evidente gravità, anche in considerazione della prognosi formulata dai sanitari dell’ospedale di Tione”.

Gli esponenti della Lega Nord Trentino chiedono quindi ”quanto sia costato il trasporto in eliambulanza” e se il trasporto sia avvenuto ”a carico dell’infortunato oppure posto a carico dei contribuenti trentini anche in considerazione della vicinanza politica del governatore Dellai a Bazoli”.