Istat, cala l’offerta di lavoro di industria e servizi: 43 mila posti vacanti

Pubblicato il 18 Giugno 2012 10:42 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2012 11:21

ROMA, 18 GIU – Cala l’offerta di posti di lavoro nelle imprese dell’industria e dei servizi. Nel primo trimestre del 2012 il tasso di posti vacanti è pari allo 0,6% nell’industria e allo 0,8% nei servizi, in calo rispetto ad un anno prima di 0,2 punti percentuali in entrambi i settori. E’ di circa 53 mila il numero di posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi. Lo rileva l’Istat, spiegando che si tratta di quei posti di lavoro nuovi o già esistenti, purché liberi o in procinto di diventarlo, per i quali il datore di lavoro cerchi attivamente un candidato al di fuori dell’impresa.

All’interno dell’industria il tasso segna una diminuzione tendenziale di 0,2 punti percentuali nelle attività manifatturiere e di 0,3 punti percentuali nelle costruzioni. Nel terziario, rispetto al primo trimestre del 2011, si registra un unico incremento, relativo ai servizi di alloggio e ristorazione (+0,5 punti percentuali).

Nel settore del trasporto e magazzinaggio il tasso di posti vacanti rimane invece invariato. In tutti gli altri settori si osservano variazioni negative.