Istat / Commercio estero: a giugno avanzo di 155 milioni di euro con i paesi extra UE

Pubblicato il 23 Luglio 2009 11:35 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 11:56

Migliora la bilancia commerciale italiana con i paesi extra-Ue a giugno. L’Istat segnala che il mese si è chiuso con un avanzo di 155 milioni euro, contro il deficit di 2,355 miliardi segnato nello stesso mese del 2008. Sia le importazioni sia le esportazioni sono comunque risultate in calo per il sesto mese consecutivo. In particolare, l’export è sceso del 15,3% tendenziale in termini di valore nominale per attestarsi a 10,719 miliardi di euro. L’import è invece diminuito del 29,6% su base annua a quota 10,564 miliardi di euro.

Nei primi sei mesi dell’anno, l’Italia ha collezionato un deficit complessivo pari a 3,901 miliardi, in netto calo rispetto al rosso di 12,771 miliardi registrato nella prima metà del 2008. Un risultato largamente influenzato dal forte calo delle importazioni: -27,3%. Al netto dei prodotti energetici, la bilancia commerciale extra-Ue italiana risulta in attivo di 15,121 miliardi nei primi sei mesi del 2009, contro un avanzo di 16,696 miliardi segnato nello stesso periodo dell’anno scorso.