Istat: “Disoccupazione al 35,9% tra i giovani, tasso record dal 1993”

Pubblicato il 1 Giugno 2012 10:20 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 11:56

ROMA – La disoccupazione dei giovani tra i 15 ed i 24 anni è salita al 35,9%, il più alto dal 1993 e toccando un picco del 51,8% per le giovani donne del Mezzogiorno.  Il tasso di disoccupazione nel primo trimestre 2012 vola al 10,9%, in crescita di 2,3 punti percentuali su base annua. Si tratta del tasso piu’ alto dal primo trimestre del 1999, come rivela l’Istat. Il tasso di disoccupazione di aprile 2012 è in rialzo al 10,2 %, segnando un record da gennaio 2004.  Il tasso di disoccupazione viaggia sopra il 10% ormai da due mesi, marzo (10,1%) e aprile (10,2%). E’ stata così superata la soglia psicologica del 10% e guardando ai dati grezzi di aprile il tasso di disoccupazione è addirittura superiore, pari all’11,1%. I tecnici dell’Istat parlano di una fotografia ”preoccupante” .

Tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 611 mila. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, e’ pari al 35,2%, in diminuzione di 0,8 punti percentuali rispetto a marzo ma in aumento di 7,9 punti su base annua.

Il numero dei disoccupati ad aprile  e’ di 2 milioni 615 mila, il livello piu’ alto dall’inizio delle serie storiche mensili (gennaio 2004) e, guardando al trimestrale, dal secondo trimestre del 1999. Il rialzo e’ dell’1,5% su marzo (+38 mila unita’). Su base annua l’aumento e’ del 31,1%, ovvero 621 mila unita’.