Istat, ad agosto inflazione balza al 3,2%. Pesa il caro-benzina

Pubblicato il 13 settembre 2012 10:08 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2012 11:51

ROMA – Inflazione in salita ad agosto:  passando al 3,2% dal 3,1% di luglio. In salita anche il cosiddetto carrello della spesa, cioè i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza, dal cibo ai carburanti, è del 4,2% su base annua, in rialzo rispetto a luglio (4%). Lo rileva l’Istat, rivedendo in lieve ribasso le stime (+4,3%). Sul rialzo pesa il rincaro dei carburanti.

I prezzi dei carburanti ad agosto risalgono rispetto a luglio: la benzina rincara del 3,6% e il gasolio per mezzi di trasporto aumenta del 4,4%. Lo rileva l’Istat, diffondendo i dati definitivi. Su base annua si registrano accelerazioni sia per la verde, che sale del 15,1% (dal 12,5% di luglio), sia per il diesel, in rialzo del 17,5% (dal 14,2% di luglio).

A livello territoriale, Genova (+4,3%), Trieste (+4,1%), Venezia e Trento (per entrambe +3,8%) sono le città in cui i prezzi registrano gli aumenti più elevati rispetto ad agosto 2011. Le variazioni più moderate riguardano Campobasso (+1,9%), Palermo e Firenze (per entrambe +2,5%).

L’inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, scende al 2,1% (dal 2,2% di luglio). Al netto dei soli beni energetici, il tasso di crescita tendenziale dell’indice dei prezzi al consumo si porta al 2,2% (+2,3% nel mese precedente). Rispetto a un anno prima il tasso di crescita dei prezzi dei beni sale al 3,9%, dal 3,8% del mese precedente, e quello dei prezzi dei servizi si porta al 2,3% (era +2,0% a luglio). Di conseguenza, il differenziale inflazionistico tra beni e servizi si riduce di due decimi di punto rispetto al mese di luglio.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other