Italia: nessuno spegne la luce… in strada. Costa cinque volte più che in Germania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2018 13:00 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2018 13:01
Italia: nessuno spegne la luce... in strada. Costa cinque volte più che in Germania

Italia: nessuno spegne la luce… in strada. Costa cinque volte più che in Germania

ROMA – Per l’illuminazione pubblica l’Italia spende ben cinque volte di più di quanto spende la Germania. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Nel 2016 la spesa pro capite in Italia è stata di 28,7 euro, quasi dodici punti più alta della media dei principali paesi europei, che si attesta a 16,8 euro. La Francia spende 20,3 euro, il Regno Unito 14,2 euro e la Germania 5,8 euro. La spesa complessiva italiana per il servizio di illuminazione pubblica ammonta a 1,7 miliardi di euro.

Le regioni che risparmiano meno, dove si suppone spengano la luce quando non serve o utilizzino dispositivi tecnologicamente più avanzati ed economici, sono la Valle d’Aosta (199 kWh di consumo pro-capite), seguita da Calabria (151 kWh), Basilicata (143 kWh), Abruzzo (142 kWh) e Molise (138 kWh). Le regioni più virtuose sono invece la Campania (80 kWh), il Lazio (81 kWh), il Veneto (85 kWh) e la Lombardia (88 kWh).

Lo attesta lo studio “Illuminazione pubblica: spendiamo troppo”, condotto dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, task force guidata dall’ex commissario alla spending review Carlo Cottarelli, che ha firmato il report insieme a Diego Bonata, Fabio Falchi, Riccardo Furgoni e Carlo Valdes. (Nicoletta Cottone, Il Sole 24 Ore)

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other