La Cina affonda le borse europee da Londra a Milano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2015 9:47 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2015 9:59
La Cina affonda le borse europee da Londra a Milano

La Cina affonda le borse europee da Londra a Milano

ROMA – Il crollo dei mercati asiatici (Shanghai con il -8%, Taiwan -7%, Tokyo -4,5%) ha contagiato le principali piazze europee. Il timore di un brusco stop alla crescita cinese ha generato il panico degli investitori che si affrettano a vendere sulla scorta delle cattive notizie dell’indice manifatturiero cinese. Lunedì nero in tutta Europa dunque: sprofonda in avvio di seduta la Borsa di Milano. Lo spread italiano è salito a 138 punti, l’euro si apprezza sul dollaro, il prezzo del petrolio procede in caduta libera.

Il Ftse Mib cede il 4,1%. Quattro sospensioni subito dopo aver fatto prezzo per Buzzi Unicem, Moncler, Unipolsai e Yoox fermate in asta di volatilità. La borsa di Londra apre in calo. L’indice Ftse 100 dopo i primi scambi ha perso il 2,51% scendendo a 6.032 punti. Venerdì la principale borsa europea aveva chiuso perdendo il 2,83%.

La borsa di Francoforte è scesa sotto la soglia psicologica dei 10.000 punti. Dopo le prime contrattazioni l’indice Dax è sprofondato a -3,43% scendendo a 9.777 punti. Anche la borsa di Parigi apre in pesante calo. L’indice Cac 40 dei principali titoli sta perdendo il 3,07% scendendo a 4.488 punti.