L’Agenzia delle Entrate precisa: “Controlli consueti sul 4% delle dichiarazioni”

Pubblicato il 15 Maggio 2012 20:47 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2012 21:10

ROMA – Le verifiche che sta effettuando l'Agenzia delle entrate sono "i consueti controlli sugli oneri dedotti e sulle detrazioni di imposta che riguardano circa il 4% delle dichiarazioni delle persone fisiche". Lo precisa la stessa Agenzia in relazione alle notizie su presunti controlli massivi sulle dichiarazioni dei contribuenti.

"Una parte dei controlli – precisa la nota – consiste nella richiesta di documenti che servono a verificare che le spese che danno diritto a detrazioni o deduzioni fiscali (spese sanitarie, mutui, ristrutturazioni edilizie etc.) siano state effettivamente sostenute e correttamente indicate in dichiarazione. Questa attività di riscontro, assolutamente di routine, è eseguita per norma entro il secondo anno successivo alla presentazione della dichiarazione. Nella richiesta è indicato il termine di 30 giorni per presentare la documentazione che decorre dalla data di ricevimento della lettera da parte del contribuente. A quest'ultimo riguardo non sono richieste particolari formalita' di prova".