L’auto spinge la produzione industriale: +2,7%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Settembre 2015 12:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2015 12:11
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA – La produzione industriale torna a crescere a luglio 2015 dopo il calo di giugno. L’Istat registra un aumento dell’1,1% rispetto al mese precedente e del 2,7% rispetto a luglio 2014.

Nella media dei primi sette mesi la produzione è cresciuta dello 0,7%. In termini tendenziali si sono registrati forti aumenti dei beni strumentali (in crescita del 5,3%) e dall’energia (in crescita del 10,7%, principalmente a causa di fattori climatici).

Particolarmente positivo il dato relativo alla produzione di auto, che continua a crescere a due cifre registrando a luglio un +44,9% rispetto a giugno e un +44,2% nei primi sette mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2014. Ma la crescita coinvolge tutti i principali settori produttivi: a luglio aumentano in termini congiunturali l’energia (+7,1%), i beni di consumo (+1,0%), i beni intermedi (+0,6%) e i beni strumentali (+0,3%). In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a luglio 2015, un forte aumento nel comparto dell’energia (+10,7%) dovuto principalmente a fattori climatici; aumentano anche i beni strumentali (+5,3%) e i beni di consumo (+1,8%) mentre i beni intermedi segnano l’unica variazione negativa (-1,3%).