Lavoro, due dipendenti su tre attendono il rinnovo del contratto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 febbraio 2014 11:58 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2014 11:58
Lavoro, due dipendenti su tre attendono il rinnovo del contratto

Lavoro, due dipendenti su tre attendono il rinnovo del contratto

ROMA – Due lavoratori dipendenti su tre, in Italia, sono in attesa del rinnovo del contratto, il 66,2% del totale, circa 8,5 milioni di persone, comunica l’Istat. E’ il numero più alto dal 2008.

In tutto i contratti in attesa di rinnovo a gennaio sono 51.  Solo il pubblico impiego pesa per 2,9 milioni di lavoratori e 15 contratti.

A gennaio a fronte del recepimento di un accordo (per gomma e materie plastiche) ne sono scaduti ben cinque (agricoltura operai, servizio smaltimento rifiuti privati, servizio smaltimento rifiuti municipalizzati, commercio e Rai).

Quel che ha fatto balzare il numero dei dipendenti in attesa si rinnovo, spiega l’Istat, è il contratto del commercio, che include ad esempio i commessi e tocca circa due milioni di dipendenti.

Comunque a febbraio già sono state ratificate delle ipotesi di accordo, che toccano quattro dei 51 contratti scaduti, per un totale di circa 500 mila dipendenti (tessili, pelli e cuoio, gas e acqua e turismo-strutture ricettive).

Sempre a gennaio, però, si verifica un aumento dell’indice delle retribuzioni contrattuali orarie, in crescita dello 0,6% che diventa un +1,4% nei confronti di gennaio 2013.

A gennaio le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dell’1,8% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione, che sono interessati dal  blocco delle retribuzioni.

I settori che a gennaio presentano gli incrementi tendenziali maggiori sono: energia e petrolio (4,6%); estrazione minerali (4,3%); telecomunicazioni (4,0%).