Lavoro, sempre più giovani disoccupati: un milione e mezzo in più dal 2007

Pubblicato il 2 settembre 2012 13:00 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2012 13:09

ROMA – La situazione dei giovani disoccupati in Italia continua a peggiorare. Nel secondo trimestre 2012 i giovani tra i 15 e i 34 anni con un lavoro sono diminuiti di quasi un milione e mezzo (-1.457.000) rispetto allo stesso periodo del 2007, passando da 7 milioni 333 mila a 5 milioni 876 mila, con un crollo del 19,9%. I dati dell’Istat dicono poi che nell’ultimo anno la riduzione è stata di 230 mila occupati.

Da quando è iniziata la crisi, quindi, gli under 35 sono stati tra i più colpiti, con un vero e proprio crollo dei giovani che possono contare su un posto di lavoro.

Una tendenza confermata anche nel secondo trimestre del 2012. Basti pensare che l’anno prima, tra aprile e giugno 2011 gli occupati 15-34enni erano ancora in grado di superare la soglia dei sei milioni (6.106.000).

Allo stesso tempo, invece, sempre dai dati Istat emerge una tendenza opposta per gli occupati nella classe d’età tra i 55 e i 64 anni, che sono aumentati del 26% nell’arco di cinque anni, dal secondo trimestre del 2007 al 2012.

Nel dettaglio, gli occupati più adulti (55-64 anni) sono saliti di 626 mila unità, passando da 2 milioni 403 mila del 2007 a 3 milioni 29 mila del 2012. Nel giro di un solo anno, dal secondo trimestre del 2011 allo stesso periodo del 2012, il rialzo è stato di 226 mila unita’ (+8%).

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other