Lavoro, Fornero: "Eccessivo pensare ad un contratto unico"

Pubblicato il 30 Gennaio 2012 22:13 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2012 22:28

ROMA, 30 GEN – Il ministro del Lavoro Elsa Fornero conferma l'obiettivo di razionalizzare la giungla delle forme contrattuali ma dice: ''Andare ad un contratto unico mi sembra anche eccessivo''. Quale modello adottare? L'obiettivo e' ''una stabilizzazione del contratto di lavoro'', renderlo ''appetibile anche per i datori di lavoro'', ma ''non bisogna dare nomi e cognomi'' individuando singole proposte, ''il governo e' intenzionato a fare le sue proposte nel dialogo''.

''Una delle ipotesi'', sottolinea Fornero ospite di '8 e mezzo' su La7, e' ''lavorare sull'apprendistato'' anche se c'e' il problema di cosa succede dopo i tre anni perche' ''c'e' un gradino''. Lo spirito della riforma sara' quello di ''rendere piu' costosa la flessibilita', le imprese non devono essere indotte a flessibilita' per risparmiare''.

La riforma non tocchera' i diritti acquisiti. ''Chi oggi ha una forma di contratto puo' contare sul mantenimento''.

E si puntera' anche a forme di sperimentazione sul territorio: ''Possiamo pensare a sperimentare nuove forme contrattuali, anche con accordi con le Regioni, che sulla formazione hanno molto da dire''.