Lavoro: più occupati al Sud, più disoccupati tra i giovani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Settembre 2015 13:39 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2015 13:40
Lavoro: più occupati al Sud, più disoccupati tra i giovani

(Foto d’archivio)

ROMA – Lavoro, aumentano gli occupati al Sud Italia e diminuiscono gli scoraggiati, cioè coloro che avevano smesso di cercare un lavoro pur non avendolo. Ma aumentano anche i giovani tra i 15 e i 34 anni senza un impiego.

Gli inattivi scoraggiati, invece, sono calati di 14mila in un anno, soprattutto nel Mezzogiorno e tra i giovani tra i 15 e i 34 anni. Al contrario sono aumentati gli inattivi per motivi di studio (+77 mila), rileva l’Istat, facendo il punto sul mercato del lavoro nel secondo trimestre del 2015.

Al Sud nel secondo trimestre del 2015 gli occupati sono aumentati di 120mila unità, anche se resta ampio il divario con il Nord. In aumento, invece, il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 34 anni: oggi è al 23,9%, in aumento di 0,5 punti su base annua. Così si scopre come il tasso degli under 35 è quasi quattro volte superiore a quello degli over 50, che si attesta al 6,1% (50-64 anni), anche questo in aumento nel confronto con lo stesso periodo del 2014 (+0,2 punti).

Ma come si cerca il lavoro? Quasi un italiano su dieci si affida a parenti, amici o conoscenti. Un’abitudine che se già prima era diffusa adesso è anche aumentata (+2,3 punti sul secondo trimestre 2014).