Le paure degli italiani: la crisi, la disoccupazione, la politica e il futuro dei figli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 febbraio 2015 9:34 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2015 9:40
L’ottavo rapporto dell’Osservatorio europeo sulla sicurezza, realizzato da Demos e Pi e Osservatorio di Pavia per Fondazione Unipolis

L’ottavo rapporto dell’Osservatorio europeo sulla sicurezza, realizzato da Demos e Pi e Osservatorio di Pavia per Fondazione Unipolis

ROMA – “La disoccupazione, anzitutto, poi l’economia, il costo della vita. Le tasse”: l’Italia, secondo l’ottavo rapporto dell’Osservatorio europeo sulla sicurezza, è soffocata dalla crisi economica.  La crisi, secondo il rapporto. allarma ancora il 67% degli italiani. Scarica il rapporto in formato PDF. 

Gli italiani hanno paura e sono preoccupati dall’instabilità politica (il 61%), per l’ambiente (58%), il futuro dei figli (55%) e la sicurezza dei cibi (46%). Nella top ten restano le preoccupazioni per la propria situazione economica come  il timore di perdere il lavoro (46%), non prendere più la pensione (40%) e non avere abbastanza soldi per vivere (39%). E la disoccupazione continua a preoccupare le famiglie italiane: il 43% ha tra i propri familiari almeno una persona che ha cercato lavoro senza trovarlo, il 24% qualcuno che nell’ultimo anno è stato messo in cassa integrazione, il 28% ha tra i familiari almeno uno che ha perso il lavoro.

L’indice di insicurezza assoluta è comunque sceso dal 2012 (41%) toccando quota 34%. Tra tutti i paesi europei l’Italia è all’ultimo posto per la fiducia nelle proprie istituzioni: solo il 14% si fida dello Stato. Cresce anche la diffidenza verso gli immigrati. Più di un italiano su tre li considera un pericolo per l’ordine pubblico.