L’euro crolla al minimo storico sul franco svizzero

Pubblicato il 22 Marzo 2010 17:06 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2010 21:32

L’euro è crollato al minimo storico contro il franco svizzero, toccando quota 1,4310. Il livello raggiunto oggi non era mai stato toccato dal 1999, data di debutto della divisa europea.

L’euro non è in picchiata solo sul franco svizzero: la divisa unica ha toccato gli 1,3463 dollari, minimo dallo scorso 2 marzo, e cede terreno anche contro lo yen, a 121,72 da 122,51 di venerdì, e la sterlina, a 89,78 pence da 90,12.

Sulla divisa unica pesa l’incertezza sulla crisi della Grecia, di cui approfitta in particolare lo yen. Lunedì un funzionario tedesco ha gelato i mercati dicendo che al consiglio dei leader Ue di questa settimana non è in agenda il tema degli aiuti ad Atene, che del resto non ne ha chiesti.

Viceversa il franco svizzero, che solo la scorsa settimana è balzato dell’1,4% sull’euro, è favorito dal cambiamento di rotta intrapreso dalla Banca nazionale svizzera. Pochi giorni fa Pierre Danthine, membro del board della banca centrale, aveva spiegato che l’istituto non può continuare all’infinito a intervenire sui cambi, come ha fatto finora acquistando valuta estera per tenere sotto controllo le quotazioni del franco. Gli operatori, inoltre, riferiscono di indiscrezioni secondo cui la Banca nazionale svizzera starebbe rivedendo la sua politica sui tassi d’interesse, attualmente prossimi allo zero.