Lire, ancora in giro per 1,4mld €. Si possono cambiare o no?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Novembre 2015 9:47 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2015 9:48
Lire, ancora in giro per 1,4 mld di €. Si possono cambiare?

Lire, ancora in giro per 1,4 mld di €. Si possono cambiare?

ROMA – Hanno ancora valore le vecchie lire? Si possono cambiare in euro? E’ importante saperlo perché in Italia ce ne sono ancora in circolazione tante, una stima approssima un valore corrispondente in euro tra 1,2 e 1,4 miliardi. Tanti soldi potenziali. Una recente sentenza della Corte Costituzionale dice che c’è uno spazio temporale per essere ancora cambiati, perché ha dichiarato illegittimo il decreto del Governo Monti che anticipava di tre mesi (6 dicembre 2011 contro il 28 febbraio 2012 previsto) il funerale della vecchia lira, il termine ultimo cioè per il cambio valuta.

In sostanza i giudici della Corte hanno riaperto i termini per convertire le lire in euro, almeno per chi aveva fatto domanda entro il 28 febbraio 2012. Ma se si passa alla Banca d’Italia per l’incasso le cose si fanno più difficili, comunque incomprensibili. Alla fine, l’unica cosa che si capisce è che no, non si possono cambiare: “Pertanto dal 7 dicembre 2011 tutte le banconote e monete in lire non possono più essere cambiate”.

Marco Menduni su La Stampa ritiene che, come nel caso delle restituzioni sulle mancate indicizzazioni sanzionate dalla Corte Costituzionale, servirà una legge ad hoc per formalizzare il passaggio.

Il ginepraio va risolto con l’intervento del ministero dell’Economia, anche perché Bankitalia ha già versato quel non indifferente gruzzolo allo Stato. Non è escluso che, come per gli assegni previdenziali (il famoso “bonus” di Renzi), occorra una legge.

Nel frattempo? L’Aduc (consumatori) consiglia a chi fosse interessato di mettersi al sicuro: «Presentare per iscritto domanda di cambio delle lire entro il 28 gennaio 2016». I tre mesi che, secondo l’Aduc, la sentenza della Consulta ha ripristinato. (Marco Menduni, La Stampa).