Lotteria degli scontrini: come si partecipa, come ottenere il codice, quali spese no, estrazioni e vincite

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2021 11:00 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2021 11:03
Lotteria scontrini: caos pigro e ritardo sgambetto

Lotteria degli scontrini: quando inizia, chi può partecipare, come partecipare, le estrazioni e le vincite (foto Ansa)

Inizia da oggi, lunedì 1 febbraio, la cosiddetta “lotteria degli scontrini”. La prima estrazione, ma questa è solo una indiscrezione, dovrebbe essere fissata per l’11 marzo. Questo il link al sito ufficiale.

Aggiornamento ore 11.00

Dopo quattro anni di rinvii, facendo acquisti con carte e bancomat e presentando alla cassa l’apposito codice si potrà partecipare alle estrazioni mensili (la prima l’11 marzo) e a quelle settimanali che inizieranno da giugno. Ma si potrà anche vincere un ‘superpremio’ da 5 milioni previsto per l’estrazione annuale a gennaio del 2022. La lotteria è collegata al programma Italia Cashless – quello del Cashback di Stato già partito a dicembre – pensato per incentivare i pagamenti elettronici

Lotteria degli scontrini, chi può partecipare

Chi può partecipare? Alla lotteria degli scontrini possono partecipare tutti i maggiorenni e residenti in Italia che ovviamente hanno effettuato degli acquisti di beni e servizi per importo pari ad almeno 1 euro.

Per partecipare bisogno anche registrarsi al portale lotteriadegliscontrini.gov.it per avere il codice lotteria da stampare e mostrare all’esercente ad ogni acquisto. 

Lotteria degli scontrini: quali scontrini non sono validi

In una prima fase non rientrano nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria. Si parla, dunque, di acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari. Esclusi anche quelli per cui sono previsti detrazioni o deduzioni fiscali.

Esclusi i biglietti del cinema, del teatro e dei musei. Così come il pieno di benzina, il costo del parcheggio, il pranzo comprato con i ticket restaurant.

Lotteria degli scontrini, le estrazioni

Le estrazioni saranno settimanali, mensili ed annuali. Le estrazioni poi saranno di due tipi.

Quelle ordinarie per chi effettua i pagamenti in contanti e quelle zero contanti per chi utilizza carta di credito, Bancomat o altri strumenti elettronici. Questi ultimi potranno partecipare ad entrambe le estrazioni. Ogni scontrino relativo ad un acquisto genera un determinato numero di biglietti, in pratica un biglietto per ogni euro speso, con l’arrotondamento sui decimali. Ciascun cittadino potrà avere un massimo di 1.000 biglietti per importi pari o superiori a 1.000 euro.

Non è obbligatorio conservarli: l’abbinamento tra scontrino e codice lotteria viene trasmesso dall’esercente all’Agenzia delle Entrate, quindi già risultano registrati. Con un solo scontrino si può partecipare alle estrazioni settimanali, mensili o annuali.

Lotteria degli scontrini, le vincite

Per le estrazioni ordinarie sono previsti sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana; tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese; un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Le estrazioni «zerocontanti» prevedono: quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana; dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese; un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

Le vincite verranno comunicate tramite sms, e-mail o messaggio istantaneo, a seconda del recapito lasciato nel portale della lotteria. Arriverà, comunque, una comunicazione formale tramite Pec (se il cittadino ha lasciato il proprio indirizzo nel portale) o raccomandata a/r all’ultimo indirizzo conosciuto dell’Agenzia delle Entrate. Le vincite vanno reclamate entro 90 giorni dalla notifica della comunicazione.