Marcegaglia: “Se il governo taglia gli aiuti riduca le tasse”

Pubblicato il 2 Maggio 2012 17:36 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2012 17:49

ISTANBUL – ''Va benissimo che ce li taglino, ma che abbassino le tasse'': cosi' la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, sull'ipotesi di un taglio degli aiuti pubblici alle imprese in discussione dopo la nomina di Francesco Giavazzi a consiglieri sui contributi pubblici del governo di Mario Monti.

''Siamo felici che Giavazzi abbia questo incarico'', ha detto Marcegaglia ai cronisti a margine del vertice economico Italia-Turchia di Istanbul.

''Le imprese italiane non hanno bisogno di sussidi, e' meglio tagliare le tasse'', ha insistito. Marcegaglia ha pero' puntualizzato che le imprese in Italia ricevono aiuti pari allo 0,2% del Pil, circa 3 miliardi di euro, contro lo 0,6% in Germania, lo 0,7% in Francia, lo 0,5% in media in tutta l'Ue.

La presidente di Confindustria si e' anche detta d'accordo sulla riduzione del costo della spesa pubblica, con la 'spending review' annunciata da Monti, precisando pero' che deve andare oltre i 4,2 miliardi previsti dal governo.