Mascherine: spesa detraibile ma solo se c’è il marchio CE

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2020 8:52 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2020 8:56
Mascherine: spesa detraibile ma solo se c'è il marchio CE

Mascherina (Ansa)

ROMA – L’acquisto di mascherine per la protezione individuale dà diritto allo sconto del 19% in dichiarazione, nell’ambito delle spese sanitarie, se si tratta di dispositivi medici con marcatura CE.

Lo precisa l’Agenzia delle Entrate in una circolare di chiarimenti sulle misure dei decreti anti-Coronavirus.

Lo scontrino o la fattura di acquisto devono indicare il soggetto che sostiene la spesa e la conformità del dispositivo.

Basta che scontrino e fattura riportino la dicitura AD, appunto, “spese relative all’acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura CE”.

Più semplice anche la detrazione per le donazioni a Protezione Civile e conti dedicati all’emergenza: bastano estratto conto o ricevuta per avere diritto allo sconto fiscale.

Lo scontrino fiscale non va conservato se l’approvvigionamento di mascherine è avvenuto in farmacia: questo scontrino ha già “parlato”, nel senso che tessera sanitaria e codice fiscale hanno già comunicato con l’Agenzia delle Entrate.

Va conservato lo scontrino presso tabaccai o supermercati: ma bisogna aver pagato con carta, solo le spese tracciabili sono detraibili. (fonte Ansa)